cheap fake rolex submariner at the pursuit of a perfect loveliness in the process the very best combination to do with effectiveness authentic wonderful build.
a beginner's diamond art guide.

julia highlight ombre straight wave lace front wigs invisibleand undetectablepre plucked hairline lace front human hair wigs with baby hair for women 150% density 12 - 24 inch availablefor sale cheap highlight lace wig

Займ онлайн http://rusbankinfo.ru

25 Febbraio 2021

I Promessi Sposi

Testo: Michele Guardì

Musiche: Pippo Flora

Collaborazione musicale e agli arrangiamenti: Gianluca Cucchiara

Pianoforte: Sergio Cammariere

Coreografie: Mauro Astolfi

Regia: Michele Guardì

Scene: Luciano Ricceri

Costumi: Alessandro Lai

Debutta a: Milano –  Stadio San Siro
Il: 18/06/2010

Nel primo cast: Noemi Smorra, Graziano Galatone, Lola Ponce, Giò Di Tonno, Vittorio Matteucci, Antonio Mameli, Christian Gravina, Paola Lavini, Antonio De Gobbi, Vincenzo Caldarola, Chiara Luppi, Christian Mini, Massimo Cimaglia, Brunella Platania, Alessandro Calamai, Enrico D’Amore, Andreagaia Wlderk.

Prodotto da: EuropaEuropa, Europroduzione, Edizioni Eccomilano, Rai Trade.

sposi1

LA TRAMA

Lo spettacolo si prefigge di affrontare quello che è convenzionalmente considerato il più grande romanzo italiano sotto un’ottica moderna, che evidenzi – rispetto al testo originale – agganci con l’attualità, in una “celebrazione di un mondo pieno di suggestioni storiche, poetiche e umane”. L’amore fra i due protagonisti – Renzo Tramaglino e Lucia Mondella – si inserisce, in accordo con il testo manzoniano, “in un contesto storico e sociale che riprende, immutate, le problematiche dell’essere: dall’Amore al Potere, dalla Giustizia alla Fede”. In questa luce, il finale corale enfatizza “il trionfo della vita nella esplosione della luce del Duomo”, la grande macchina del Duomo di Milano che sgomenta il protagonista Renzo che la vede con gli occhi della semplicità. Se la città diviene il simbolo della speranza, del sogno, della possibilità di una nuova vita (Ecco Milano), la finale pioggia catartica che vince la peste rappresenta il trionfo della vita, suggellando in tal modo il festoso e concitato finale con protagonisti e comprimari tutti sul palco.

123