18 Settembre 2021

Walter Chiari – Biografia

Nato a Verona il 2 marzo 1924, vero nome Walter Annichiarico, egli si trasferisce presto con la famiglia a Milano, ove s’impiega e contemporaneamente si dedica ad un’intensa attività sportiva (soprattutto, pugilato: nel ‘39, egli è campione lombardo per la categoria peso piuma).


Inizia, nello stesso periodo, a lavorare in teatro: la sua prima partecipazione di rilevo la ottiene nel 1946 grazie a Marisa Maresca, che lo inserisce nello spettacolo “Se ti bacia Lola”: parte da qui la carriera, frenetica e fortunata, d’un attore tra i più peculiari dello spettacolo nostrano. Chiari è presente nella rivista (“Gildo”, 1950; “Sogno di un Walter”, 1951; “Tutto fa Broadway”, 1952; ecc.), nel musical (“Buonanotte, Bettina”, 1956; “Un mandarino per Teo”, 1960, entrambe firmate da Garinei &Giovannini), nella commedia brillante (“Luv” di M. Schisgal, 1965; “La strana coppia” di N. Simon, 1966; “Il gufo e la gattina” di B. Manoff, interpretato molte volte), in televisione (“La via del successo”, 1958; “Alta pressione”, 1962; “Canzonissima”, nelle edizioni del ‘58 e del ‘68): nel cinema, dopo aver esordito nel ‘47 in “Vanità” di Giorgio Pàstina, egli si fa notare ne “L’inafferrabile 12” (1950) di Mario Mattoli e fornisce prove eccellenti in “Bellissima” (1951) di Luchino Visconti, “L’attico” (1962) di Gianni Puccini, “Il giovedì” (1963) di Dino Risi, “La rimpatriata” (1963) di Damiano Damiani, “Io, io, io… e gli altri” (1966) di Alessandro Blasetti, “Falstaff” (1966) di Orson Welles.


Negli anni ‘70, anche a causa di problemi personali, le sue apparizioni si diradano e perdono di qualità: dopo il canto del cigno di “Romance” (1986) di Massimo Mazzucco, resta ben poco da ricordare.
Salvo, forse, la bella ed esaustiva biografia TV che Tatti Sanguineti gli dedica nel 1986: “Storia di un altro italiano” è una sorta di commosso addio ad un’idea di televisione ormai sparita, oltre che un passaggio di consegne fatto sommessammente da un grande artista della comicità a coloro che seguiranno.

FILMOGRAFIA

Vanità, regia di Giorgio Pàstina (1947)
Che tempi!, regia di Giorgio Bianchi (1948)
Totò al Giro d’Italia, regia di Mario Mattoli (1948)
Quel fantasma di mio marito, regia di Camillo Mastrocinque (1950)
L’inafferrabile 12, regia di Mario Mattoli (1950)
I cadetti di Guascogna, regia di Mario Mattoli (1950)
Abbiamo vinto!, regia di Robert Adolf Stemmle (1951)
Arrivano i nostri, regia di Mario Mattoli (1951)
È l’amor che mi rovina, regia di Mario Soldati (1951)
Il padrone del vapore, regia di Mario Mattoli (1951)
Era lui… sì! sì!, regia di Metz e Marchesi (1951)
O.K. Nerone, regia di Mario Soldati (1951)
Bellissima, regia di Luchino Visconti (1951)
Vendetta… sarda, regia di Mario Mattoli (1952)
Il sogno di Zorro, regia di Mario Soldati (1952)
Lo sai che i papaveri, regia di Metz e Marchesi (1952)
5 poveri in automobile, regia di Mario Mattoli (1952)
Noi due soli, regia di Marino Girolami (1952)
L’ora della verità (La Minute de vérité), regia di Jean Delannoy (1952)
Viva il cinema, regia di Enzo Trapani (1953)
Era lei che lo voleva, regia di Marino Girolami e Giorgio Simonelli (1953)
Viva la rivista!, regia di Enzo Trapani (1953)
Gli uomini, che mascalzoni!, regia di Glauco Pellegrini (1953)
Cinema d’altri tempi, regia di Steno (1953)
Un giorno in pretura, regia di Steno (1953)
Questa è la vita – episodio “Marsina stretta”, regia di Aldo Fabrizi (1954)
Siamo tutti milanesi, regia di Mario Landi (1954)
Gran varietà, regia di Domenico Paolella (1954)
Vacanze d’amore, regia di Jean-Paul Le Chanois (1954)
Avanzi di galera, regia di Vittorio Cottafavi (1954)
Rosso e nero, regia di Domenico Paolella (1954)
Accadde al commissariato, regia di Giorgio Simonelli (1954)
Nanà, regia di Christian-Jaque (1955)
Accadde al penitenziario, regia di Giorgio Bianchi (1955)
Io sono un sentimentale, regia di John Berry (1955)
Io piaccio, regia di Giorgio Bianchi (1955)
Mio zio Giacinto, regia di Ladislao Vajda (1956)
Donatella, regia di Mario Monicelli (1956)
Moglie e buoi, regia di Leonardo De Mitri (1956)
La capannina, regia di Mark Robson (1957)
Amore a priva vista, regia di Franco Rossi (1958)
Buongiorno tristezza, regia di Otto Preminger (1958)
Festa di maggio, regia di Luis Saslavsky (1958)
Gli zitelloni, regia di Giorgio Bianchi (1958)
La ragazza di piazza San Pietro, regia di Piero Costa (1958)
L’amico del giaguaro, regia di Giuseppe Bennati (1959)
Parque de Madrid, regia di Enrique Cahen Salaberry (1959)
Lui, lei e il nonno, regia di Anton Giulio Majano (1959)
Le sorprese dell’amore, regia di Luigi Comencini (1959)
I baccanali di Tiberio, regia di Giorgio Simonelli (1960)
Un dollaro di fifa, regia di Giorgio Simonelli (1960)
Caccia al marito, regia di Marino Girolami (1960)
Femmine di lusso, noto anche come Intrigo a Taormina, regia di Giorgio Bianchi (1960)
Vacanze in Argentina, regia di Guido Leoni (1960)
Un mandarino per Teo, regia di Mario Mattoli (1960)
Ferragosto in bikini, regia di Marino Girolami (1960)
La moglie di mio marito, regia di Tony Roman (1961)
La ragazza sotto il lenzuolo, regia di Marino Girolami (1961)
Walter e i suoi cugini, regia di Marino Girolami (1961)
Bellezze sulla spiaggia, regia di Romolo Girolami (1961)
Mariti a congresso, regia di Luigi Filippo D’Amico (1961)
I magnifici tre, regia di Giorgio Simonelli (1961)
Copacabana Palace, regia di Steno (1962)
I motorizzati, regia di Camillo Mastrocinque (1962)
Due contro tutti, regia di Antonio Momplet (1962)
Gli italiani e le donne, regia di Marino Girolami (1962)
Il giorno più corto, regia di Sergio Corbucci (1963)
La donna degli altri è sempre più bella, regia di Marino Girolami (1963)
L’attico, regia di Gianni Puccini (1962)
La rimpatriata, regia di Damiano Damiani (1963)
Obiettivo ragazze, regia di Mario Mattoli (1963)
Le motorizzate, regia di Marino Girolami (1963)
Gli imbroglioni, regia di Lucio Fulci (1963)
Gli onorevoli, regia di Sergio Corbucci (1963)
Follie d’estate, regia di Carlo Infascelli ed Edoardo Anton (1963)
Gli eroi del West, regia di Steno (1963)
Il giovedì, regia di Dino Risi (1964)
Le tardone, regia di Marino Girolami (1964)
Se permettete parliamo di donne, regia di Ettore Scola (1964)
maniaci, regia di Lucio Fulci (1964)
Risate all’italiana, registi vari (1964)
I gemelli del Texas, regia di Steno (1964)
Veneri al sole, regia di Marino Girolami (1964)
Här kommer bärsärkarna, regia di Arne Mattsson (1965)
Colpo grosso ma non troppo, regia di Gérard Oury (1965)
Thrilling – episodio “Sadik”, regia di Gian Luigi Polidoro (1965)
Made in Italy, regia di Nanni Loy (1965)
Falstaff, regia di Orson Welles (1965)
Due oriundi per Cesare, regia di Paolo Bianchini (1965)
Amore all’italiana, regia di Steno (1966)
Io, io, io… e gli altri, regia di Alessandro Blasetti (1966)
Ischia operazione amore, regia di Marino Girolami (1966)
Sono strana gente (They’re A Weird Mob), regia di Michael Powell (1966)
La più bella coppia del mondo, regia di Camillo Mastrocinque (1967)
Capriccio all’italiana – episodio “La gelosia”, regia di Mauro Bolognini (1968)
Quei temerari sulle loro pazze, scatenate, scalcinate carriole, regia di Ken Annakin (1969)
Squeeze a Flower, regia di Marc Daniels (1970)
Joe Valachi… I segreti di Cosa Nostra, regia di Terence Young (1972)
Amore mio, non farmi male, regia di Vittorio Sindoni (1974)
Due prostitute a Pigalle, regia di László Szabó (1975)
Son tornate a fiorire le rose, regia di Vittorio Sindoni (1975)
La banca di Monate, regia di Francesco Massaro (1976)
Come ti rapisco il pupo, regia di Lucio De Caro (1976)
Per amore di Cesarina, regia di Vittorio Sindoni (1976)
Passi furtivi in una notte boia, regia di Vincenzo Rigo (1976)
La bidonata, regia di Luciano Ercoli (1977)
Ride bene… chi ride ultimo – episodio “Prete per forza”, regia di Walter Chiari (1977)
Tanto va la gatta al lardo…, regia di Marco Aleandri (1978)
Ridendo e scherzando, regia di Marco Aleandri (1978)
Belli e brutti ridono tutti, regia di Domenico Paolella (1979)
Tre sotto il lenzuolo – episodio “No, non è per gelosia”, regia di Paolo Dominici (1979)
Romance, regia di Massimo Mazzucco (1986)
Kafka la colonia penale, regia di Giuliano Betti (1988)
Tracce di vita amorosa, regia di Peter Del Monte (1990)
Capitan Cosmo, regia di Carlo Carlei (1991)

123