Audizioni
Biglietti
Newsletter


Biografia

Il 26 Aprile del 1971, in quel di Roma, venne alla luce una bambina tanto carina di nome Giorgia; il papà Giulio Todrani chiamò così la sua stellina in onore della sua canzone preferita "Georgia On My Mind" del genio Ray Charles. Gli anni passavano e Giorgia cresceva in una famiglia piena di musica e musicisti a cominciare proprio dal padre che faceva, e fa tutt'ora, il cantante della suol band "Io vorrei la pelle nera" con il nome d'arte di Alan Soul. Proprio per questo lei incominciò ad appassionarsi alla musica nera americana e alle sue uniche voci: gli acuti di Aretha Franklin e di Whitney Houston, e le melodie di Billie Holiday accompagnavo le sue giornate, mentre la madre Elsa le faceva conoscere un po' di musica italiana attraverso le canzoni di Battisti. In casa cantava di nascosto e quando i suoi non c'erano si sedeva in cima alle scale, dove c'era l'eco, e si divertiva ad imitare i suoi idoli; i suoi hobby erano parecchi e per lo più sportivi, potremmo addirittura definirla una mancata campionessa di ginnastica artistica, karate (è cintura blu!), tennis e nuoto, ma probabilmente tutta quell'energia che non aveva voglia di tirare fuori prima di una gara sentiva che le sarebbe servita in futuro in altre importanti occasioni...

D'estate passava le vacanze dai nonni a Capaccio, vicino Paestum, e d'inverno tornava nella sua Roma per riprendere gli studi. Un giorno la mamma la sorprese mentre stava cantando su quelle famose scale dell'appartamento, e lo disse a suo padre che rimase senza parole appena la sentì: così a 16 anni la spedì (con posta prioritaria) a studiare canto dal tenore Luigi Rumbo. Mentre frequentava il liceo linguistico, iniziò a fare la corista con lo zio Gianni Davoli e con gli "Io vorrei la pelle nera". Da questo gruppo nacque un trio, la "Friend Acoustic Nights" in cui Giorgia era la cantante, e con il quale faceva le serate nei club romani. Fra uno show con la band e il liceo, Giorgia partecipò come corista alle tournèe di Mike Francis e Zucchero. Con i musicisti del gruppo nel 1994 incise il suo primo disco "GIORGIA" dal quale scelse la canzone da portare a San Remo nella sezione Giovani, "E Poi" con cui si classificò settima. Il successo non arrivò subito, solo dopo qualche mese la stampa cominciò ad accorgersi di lei, della sua simpatia, della sua splendida canzone, ma soprattutto di quella splendida voce che durante i giorni del festival era passata in secondo piano.

La grande occasione venne nel Giugno del '94 quando Giorgia cantò al Pavarotti International al fianco di Luciano Pavarotti.
1995-1996
Nel 1995 tornò al Festival di San Remo con un brano scritto a quattro mani con Eros Ramazzotti, "Come Saprei", con il quale vinse lasciandosi dietro tutti i campioni in gara e i super favoriti, avendo tutta la critica dalla sua parte. In Aprile uscì il secondo attesissimo album "Come Thelma & Louise" che raggiunse subito il 2° posto in classifica. In occasione della festa del 1° Maggio in Vaticano, Giorgia venne invitata dal Pontefice in Piazza San Pietro a cantare l'Ave Maria.

Il 30 Maggio Elthon John la volle al suo fianco, come ospite d'onore, nei concerti della sua tournèe italiana: il maestro rimase affascinato dalla sua voce dicendo che era una delle più belle che aveva mai sentito. Nel 1996, decise di ringraziare San Remo ripartecipando con la canzone "Strano Il Mio Destino" scritta da lei stessa, con la quale arrivò 3° dicendo addio al festival. In seguito a questo San Remo, venne pubblicato "Strano Il Mio Destino Live & Studio 95-96" contenente la canzone del festival, cinque brani live registrati durante la tournèe invernale del 1995 e una versione pulp beat di "E C'è Ancora Mare". Un disco per ricordare l'esperienza esaltante del tour teatrale che vide Giorgia sul palco insieme ad alcuni dei più grandi musicisti del mondo già collaboratori di Whitney Houston, Chaka Khan, Al Jarreau, che poi la accompagneranno anche nelle sue tournèe successive. Nel Maggio del '96, Giorgia ebbe un incontro importantissimo, nello studio del suo commercialista, con Pino Daniele.

Un incontro magico che le ridette la voglia di cantare e che le stravolse il modo di fare musica. Pino spinse Giorgia a scriversi i testi delle canzoni, le fece ascoltare la musica più strana da cui prendere spunto, cercando qualcosa con cui ricominciare. 1997-1999 Così nel Settembre del '97 uscì l'album prodotto da Pino Daniele, "MANGIO TROPPA CIOCCOLATA" che in pochissimo tempo balzò al primo posto della classifica italiana; una specie di rinascita musicale e non per Giorgia che la vediamo riapparire con i capelli rasati a zero stile Sinead O' Connor. Nuove musicalità, meno suol e più mediterranee, fecero di Giorgia un animale da palcoscenico nel fortunatissimo tour che seguì l'uscita del disco. Il 22 Aprile 1999 esce "GIRASOLE", l'ultimo disco di Giorgia, in cui è anche autrice e produttrice, anch'esso un grandioso successo. Un disco di 13 canzoni, fra cui "Il Cielo In Una Stanza" in passato cantata da Mina, per la colonna sonora dell'omonimo film dei fratelli Vanzina; "Parlami d'Amore" con la musica scritta da Diane Warren (autrice per Whitney Houston), "Se Ci Sei" con la musica di Des'ree: collaborazioni importanti che hanno contribuito a fare di Girasole uno degli album più venduti in Italia.Nell'estate del 1999 la canzone "Girasole" viene scelta per la campagna pubblicitaria di un'importante casa automobilistica.
In Luglio Giorgia ha l'onore di essere la special guest dei concerti europei di uno dei più grandi maestri del jazz Herbie Hancock, con il quale partecipa ai più importanti jazz festival europei come Montreaux, Umbria Jazz, Londra e il Summer Festival di Lucca.


In Ottobre prende il via il "Girasole Tour" che ottiene ogni sera in tutto esaurito!! 2000 Nell'estate 2000, Ericsson e Radio 2 sono gli sponsor dell'ultimo spettacolare successo di Giorgia, il "Fai Sentire La Tua Voce Tour 2000"durante il quale l'abbiamo vista in uno strepitoso duetto con Lionel Richie in "All Night Long" in occasione dell'Ericsson Summer Festival: splendidi concerti che hanno toccato le più belle città turistiche d'Italia, in una simbiosi tra musica, storia e arte, difficile da dimenticare.

2001 Giorgia partecipa al Festival di Sanremo con la canzone "Di Sole e D'azzurro", piazzandosi al secondo posto dietro ad Elisa. Nel frattempo esce anche il nuovo disco "Senza Ali", prodotto da Michael Baker. Adesso siamo qui, in attesa del nuovo tour di Giorgia, una delle stelle più luminose del panorama musicale italiano.

 

 

A cura di Francesca Pasquinucci

www.geocities.com




Musicalstore.it - Viale Cina, 11 00060 Formello (RM) - P.IVA 05093611001
Tutti i diritti sono riservati ©