Biografie Audizioni Contatti

GAGARIN - Claudio Baglioni

GAGARIN

Claudio Baglioni

quell'aprile si incendio'
al cielo mi donai
gagarin figlio dell'umanita'

e la terra resto' giu'
piu' piccola che mai
io la guardai-non me lo perdono'

e l'azzurro si squarcio'
le stelle trovai lentiggini di Dio
col mio viso sull'oblo'
io forse sognai
e ancora adesso io volo

e lasciavo casa mia
la vodka ed i lilla'
e il lago che bagno' il bambino Yuri
con il piede lo scansai
bugie volgarita'
calunnie guerre maschere antigas

come un falco mi innalzai
e sul Polo Nord sposai l'eternita'
anche l'ombra mi rubo'
e solo restai
e ancora adesso io volo
e ancora adesso io volo
volo
volo
nell'infinito io volo

sotto un timbro nero ormai
io vi sorrido ma il mio sorriso se n'e' andato via
io vestito da robot
per primo volai
e ancora adesso io volo
e ancora adesso io volo
volo
volo
e ancora adesso io
e ancora adesso io volo
volo
volo
nell'infinito io volo




Nota: Le foto presenti su MusicalStore.it sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail webmaster@musicalstore.it, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.