Biografie Audizioni Contatti


Biografia

10 SETTEMBRE - esce l'ultimo 45 giri per la Ricordi: "Io sì" e "Una brava ragazza", entrambe dal testo troppo esplicito per l'epoca, e dunque subito censurate.
1964 1 GENNAIO - inizia la collaborazione con l'etichetta discografica Jolly (Joker). 15 APRILE - esce il 45 giri di "Ragazzo mio", canzone dedicata ad Alessandro (il figlio di Roy Grassi). La seconda canzone è "No, non è vero".
NEL CORSO DELL'ANNO - prende parte allo sceneggiato della Rai-Tv "La comare".
1965 7 GENNAIO - dopo parecchi rinvii per motivi di studio, si arrende alla Leva e parte per fare il servizio militare a Firenze, nei Lupi di Toscana.14 MAGGIO - esce il secondo album, contenente "Ho capito che ti amo", "Ragazzo mio" e la prima versione di "Vedrai vedrai".

OTTOBRE - scrive a Valeria la prima delle lettere conosciute dall'opinione pubblica.
DICEMBRE - compie una tournée di 10 giorni a Buenos Aires (Argentina) dove è atteso come ospite d'onore ad una trasmissione televisiva, la cui sigla è "Ho capito che ti amo", scritta da Luigi e popolarissima in tutto il Paese sudamericano.
L'accoglienza che gli viene tributata supera quella riservata ai Capi di Stato.
22 DICEMBRE - alle ore 21 partecipa con gran successo allo show televisivo "Casino Philips", trasmesso da Canal 13 (Argentina), l'equivalente del nostro "Fantastico".
1966 1 GENNAIO - entra in vigore il contratto che lo lega alla etichetta discografica Rca. 11 MARZO - si congeda dal servizio militare. ESTATE - una sua canzone "Lontano lontano" (diventata in seguito un ever-green) partecipa al concorso "Un disco per l'estate" e si piazza all'ultimo posto. Nemo propheta in patria. AGOSTO - nella sede della Rca, a Roma, conosce la cantante italo-francese Dalida. SETTEMBRE - visita di Luigi Tenco a Parigi, insieme a dei funzionari della Rca, per presentare a Dalida la canzone "Ciao amore". Nasce l'idea della partecipazione di Tenco e Dalida al prossimo Festival di Sanremo.
AUTUNNO - partecipa alla trasmissione della Rai-Tv "Scala Reale", ovvero "Canzonissima 66".

Gareggia nella squadra capitanata da Dalida. NOVEMBRE (primi del mese) - rilascia una celebre intervista radiofonica ad Herbert Pagani di Radio Montecarlo.
NOVEMBRE (data imprecisata) - partecipa ad un dibattito sul tema "La canzone di protesta", tenutosi al "Beat 72" di Roma.
Viene pesantemente contestato dai giovani presenti in sala.

18 NOVEMBRE - scrive a "Valeria" la seconda delle lettere note all'opinione pubblica. Esprime giudizi poco lusinghieri sul conto di Dalida. 27 NOVEMBRE - denuncia ai Carabinieri di Recco (Genova) l'acquisto di una pistola, Walther Ppk, calibro 7,65.
31 DICEMBRE - per il veglione di Capodanno, si esibisce alla "Casina Valadier" di Roma. Dimostra nervosismo e quando gli spettatori coprono una sua canzone con il rumore delle trombette, si ferma ed urla "quelle trombette mettetevele nel culo".
1967 3 GENNAIO - per questioni legali, è costretto a cambiare il titolo della sua canzone da "Ciao amore" a "Ciao amore, ciao". GENNAIO (data imprecisata) - tiene un recital all'Hotel Hilton di Roma e viene fischiato dal pubblico.


17 GENNAIO - scrive la terza (e probabilmente ultima) lettere a Valeria.
26 GENNAIO - partecipa al XVII° Festival di Sanremo, in coppia con Dalida. La sua canzone "Ciao amore, ciao" viene subito eliminata, prima dalle giurie (38 voti su 900) poi da una speciale commissione di "esperti".
27 GENNAIO - alle ore 2:15 circa, viene ritrovato morto da Dalida nella sua stanza d'albergo, la 219 nella dependance dell'Hotel Savoja di Sanremo.
30 GENNAIO - a Cassine (Alessandria) si svolge il funerale.


 

www.angelfire.com/ok2/gigimai/






Nota: Le foto presenti su MusicalStore.it sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail webmaster@musicalstore.it, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.