Audizioni
Biglietti
Newsletter

Il signor G e l'amore - Giorgio Gaber

Giorgio Gaber

Una storia normale:
IL SIGNOR G E L'AMORE


parlato: Da un recente statistica sui matrimoni risulta che:
- il 2% riguarda quei coniugi che hanno trovato nell’unione la più completa felicità e si ritengono eternamente innamorati;
- nel 9% dei casi si raggiunge una convivenza serena pur nel superamento di qualche difficoltà;
- solo nel 10% dei casi avviene la separazione vera e propria;
- per il rimanente 79%, la maggioranza, il matrimonio continua, ma come?

"Le chiedo scusa". "Prego non è niente".
"Potremmo anche darci del tu".
"Lei è così seria, è anche intelligente,
come vorrei conoscerla di più".

E poi, e poi, e poi,
come sei bella, come sei bella,
ho tanto bisogno di te,
tu sei la donna della mia vita,
ti chiedo di stare con me
perché ti amo, perché ti amo,
ma com’è bella la vita in due!

"Ti voglio bene, mi sono affezionato,
ma a volte mi sento un po’ giù.
No, no, non faccio scene, ho sempre sopportato
ma da tempo non parliamo quasi più.

E poi, e poi, e poi,
parlato: e poi ci sono i figli.
No non possiamo… e i nostri genitori?
Bè quello sarebbe il meno. Certo che è dura: gli amici, la gente, il lavoro, sì anche il lavoro…
Non possiamo lasciarci.
E allora continuare così per i figli, per tutti, la risata davanti agli altri, tutto tranquillo,
regolare, il tradimento piccolo borghese, la falsità, la commedia, la meschinità…

E poi, e poi, e poi,
com’eri bella, com’eri bella,
avevo bisogno di te,
eri la donna della mia vita,
ti ho chiesto di stare con me
perché ti amavo, perché ti amavo,
ma com’è bella la vita in due…



Musicalstore.it - Viale Cina, 11 00060 Formello (RM) - P.IVA 05093611001
Tutti i diritti sono riservati ©