Biografie Audizioni Contatti
 










Si putisse vedč Napule

 

Ho immaginato sempre il mondo a modo mio
ma č stato inutile.
Ho dato un volto provvisorio pure a Dio
qualche domenica.
Con le mie mani ho conosciuto anche me stesso
un po’ di pił,
‘na carezza pe cia fa a mammą
e nu suono ‘e chistu pianoforte ca me fa cantą.
Ma il desiderio che non puņ avverarsi mai č sempre il solito,
non č Parigi o il sole caldo delle Hawaii, ma vedere Napoli.
Facciamo finta che per un momento
stiamo passeggiando per la tua cittą
se mi presti pure gli occhi tuoi
dai colore a quello che dirai.
Si putisse vedč Napule
Margellina ‘ncopp’o Vommere
quanno stessemo a Pusilleco te vennisse ‘a cas’a America.
Ce mettisse ‘na semmana pe parlą napulitane
e " ’O sole mio" cantasse pure tu.
Si te porto cu mme’ a Napule
dint’a ‘na valigia ‘e lacreme pe te fa turną in America,
voglio ‘e napulitane che a tantu tiempo stann’e cas’ llą.
Con quanto amore parli della tua cittą, perņ non piangere.
Telefonare adesso non č il caso, dai, sarebbe stupido.
Forse la voglia pazza di parlare fa dimenticare le 6 ore in pił,
portami ancora nella tua cittą, l’ho visitata solo per metą.
Si putisse vedč Napule
Margellina ‘ncopp’o Vommere
quanno stessemo a Pusilleco te vennisse ‘a cas’a America.
Ce mettisse ‘na semmana pe parlą napulitane
e " ’O sole mio" cantasse pure tu.
Si te porto cu mme’ a Napule
dint’a ‘na valigia ‘e lacreme pe te fa turną in America,
voglio ‘e napulitane che a tantu tiempo stann’e cas’ llą.








Musicalstore.it - Viale Cina, 11 00060 Formello (RM) - P.IVA 05093611001
Tutti i diritti sono riservati ©